SEGNALE RAI ASSENTE, PRESENTATA L’INTERROGAZIONE


img-news

Oggi ho presentato un’interrogazione alla Commissione di vigilanza Rai sui problemi di ricezione del segnale della televisione pubblica nel cesenate. L’interrogazione è stata sottoscritta anche dal senatore Francesco Verducci, vice presidente della commissione stessa. Dopo la lettera di Paolo Lucchi e Marco Baccini, presidente e vice presidente dell’Unione Cesena Valle del Savio, in cui sottolineavano i disagi dei cittadini di diverse zone della vallata che non ricevono il segnale televisivo, nemmeno per le reti del servizio pubblico, mi sono subito attivata per seguire il caso e l’interrogazione di oggi è il primo atto formale per sollecitare iniziative urgenti da parte della Rai.

Non è infatti accettabile pretendere il canone dai cittadini, che proprio a luglio lo hanno trovato nella loro bolletta dell’energia elettrica, e poi non corrispondere un adeguato servizio. Ormai sono passati quattro anni dallo switch off, quando il nostro Paese è passato totalmente al digitale terrestre, eppure in alcune zone d’Italia, tra cui il cesenate, si registrano ancora problematiche di ricezione. A fronte di questa situazione, dimostrata dai rilevamenti dello stesso Ministero dello sviluppo economico, la Rai continua a invocare il pieno rispetto del contratto di servizio, mentre nella realtà a molti cittadini è impedita la visione dei canali nazionali e quindi la possibilità di usufruire di un servizio pubblico. Con la mia interrogazione chiedo alla Rai di intervenire per far cessare la situazione di disagio in cui si trovano i cittadini dell’Unione Cesena Valle del Savio.

(27/07/2016)