ELEZIONI, CALO DELL’AFFLUENZA PREOCCUPANTE. OTTIMO RISULTATO A CESENATICO CON GOZZOLI


img-news

Per commentare il primo turno delle elezioni amministrative non si può che partire dal dato dell’affluenza. Il calo dei votanti, in Italia e anche nel cesenate, è un fenomeno preoccupante che merita una seria riflessione da chi fa politica. Noi tutti dovremmo impegnarci in un lungo lavoro per ridare credibilità alla politica stessa: non viviamo più negli anni della grandissima partecipazione popolare, questo è chiaro, così come è evidente in tutte le democrazie moderne un abbassarsi dell’affluenza. Detto questo, però, non si può sorvolare sull’astensionismo, un fenomeno da contrastare assolutamente.

Sugli esiti del voto amministrativo, invece, sono molto soddisfatta di Cesenatico, dove abbiamo visto una bella affermazione di Matteo Gozzoli con un ampio margine sul sindaco uscente. I cesenaticensi hanno apprezzato la proposta di rilancio di Matteo, che ha saputo costruire un’ampia coalizione e un’ottima squadra. Ora bisogna continuare con questo spirito nelle due settimane che ci separano dal ballottaggio per convincere le persone prima di tutto a partecipare al voto e poi ovviamente a sostenere Gozzoli e il centrosinistra: sarà un ottimo sindaco per Cesenatico.

Sono dispiaciuta per Enzo Baldazzi, che nella sua Sogliano ha perso per soli 69 voti: conoscendolo sono certa che anche dai banchi della minoranza saprà portare il suo contributo costruttivo per Sogliano.

Il risultato di Gatteo mi ha colpito molto. I numeri parlano chiaro: per il centrosinistra la sconfitta è stata netta. Il sindaco ha saputo consolidare un consenso verso la sua amministrazione nonostante l’ottima lista che il centrosinistra ha schierato a Gatteo: entusiasmo, competenze e un buon programma evidentemente non sono bastati.

(06/06/2016)