SEGNALE RAI, INDIVIDUATO UN PERCORSO OPERATIVO PER AFFRONTARE IL PROBLEMA


img-news

Per i problemi di ricezione del segnale Rai nella Valla Savio è stato individuato un percorso operativo in grado di affrontare le criticità e trovare le relative soluzioni. Ieri in Senato ho accompagnato il vicepresidente dell’Unione dei Comuni Cesena-Valle del Savio Marco Baccini (sindaco di Bagno di Romagna) e il sindaco di Mercato Saraceno Monica Rossi nell’incontro con il dirigente Rai Gianluca De Matteis, responsabile delle relazioni istituzionali centrali e locali della tv pubblica; mentre successivamente mi sono confrontata con il sottosegretario allo Sviluppo economico Antonello Giacomelli, titolare della delega alle telecomunicazioni.

Da questo doppio confronto abbiamo capito che non si può risolvere il problema appellandosi al mancato rispetto del contratto di servizio, ma per arrivare a una soluzione è necessario attivare un tavolo tecnico regionale in cui riunire i tecnici della Rai, quelli del Mise e poi i rappresentanti della Regione, dell’Anci e degli Enti locali. Proprio da questo tavolo sarà possibile avviare finalmente un primo percorso operativo perché, come ha illustrato De Matteis, molto disponibile al confronto, la Rai vuole risolvere il problema, un problema di ordine tecnologico.

Nell’occasione il sindaco Baccini ha sottolineato come i cittadini coinvolti nel disagio siano, in misura differenziata, dai 20 ai 30 mila. Nell’ambito di questo percorso istituzionale la Rai valuterà i differenti problemi che ci sono sul territorio, perché le criticità di ricezione non sono tutte uguali, e le differenti soluzioni che possono essere applicate. C’è dunque un’ipotesi di lavoro e i due incontri sono stati molto positivi: con i due sindaci abbiamo capito che la questione va assolutamente risolta in sede tecnica e abbiamo individuato il percorso migliore per farlo, con l’impegno verbale della Rai ad impegnarsi per la risoluzione delle difficoltà di ricezione nel nostro territorio. Mi sto mettendo in contatto con il presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e con la presidente dell’Assemblea legislativa Simonetta Saliera per calendarizzare il primo incontro che si potrebbe tenere già alla fine di agosto: è una questione di giustizia e di democrazia, perché non è giusto che i cittadini continuino a pagare il canone senza godere del servizio e, senza l’accesso alla tv, per un’ampia fascia di popolazione manca anche l’accesso all’informazione.

(04/08/2016)