UN ANNO DI UNIONI CIVILI, INCONTRO A CESENA


img-news

Giovedì pomeriggio parteciperò a Cesena alla conferenza “Diritti alla meta – Un anno di unioni civili” assieme alla senatrice Monica Cirinnà e a Paola Bastianoni, docente di Psicologia dell’Università di Ferrara.

L’incontro è promosso dai Giovani Democratici della mia città e da RImbaud Lgbtqie – in collaborazione con l’Arcigay di Rimini – in occasione della Giornata internazionale contro omofobia, bifobia e transfobia.

Le discriminazioni sono una ferita non solo per chi le subisce ma per tutta la società. Per questo sono orgogliosa di aver sottoscritto e sostenuto la legge sulle Unioni civili. Con la sua approvazione l’Italia ha fatto un deciso passo avanti, allineandosi ai Paesi più moderni. Un traguardo storico sul piano dei diritti civili, che ha inciso profondamento sulla vita di migliaia di persone, dando loro diritti e doveri che prima non avevano.

A Cesena, nei mesi scorsi, proprio contro le unioni civili si è svolta una manifestazione riprovevole, su cui ho presentato un’interrogazione parlamentare assieme ai colleghi Cirinnà e Lo Giudice. La città di Cesena aveva prontamente risposto manifestando solidarietà e sostegno alle due persone che avevano celebrato la loro unione. Quell’episodio ci indica come sia necessario ancora un grande lavoro culturale e legislativo per promuovere il rispetto dei diritti civili di tutte le persone.

(17/05/2015)